21 Mag. 2022 | 18:28
Mal di testa: c'è un nuovo farmaco per chi soffre di emicrania, i dettagli

C'è un nuovo farmaco per chi soffre di emicrania

C'è un nuovo farmaco per chi soffre di emicrania
Chi più, chi meno, con tutta probabilità ognuno di noi avrà vissuto giornate difficili a causa del mal di testa. L'emicrania colpisce 1 persona su 2 con episodi che si verificano almeno una volta l'anno.

A tal proposito, si celebra addirittura la Settimana Nazionale del Mal di Testa, promossa dalla Sin (Società Italiana di Neurologia) e dalla Sisc (Società Italiana per lo Studio delle Cefalee). Dai vari meeting, incontri, convegni, studi e ricerche è emerso che l'emicrania è una patologia che riguarda anche ipiù giovani: oltre il 40% dei ragazzi, infatti, è colpitoda cefalea, mentre 10 bambini su 100 soffrono di emicrania, una formacomune di cefalea primaria.
In Italia la patologia colpisce 6milioni di persone, il 12% della popolazione.

Di recente è stato presentato il primo rapporto del Registro Italianodell'emicrania. Piero Barbanti, responsabile scientifico del Centro Cefalee e Dolore Neuropatico dell'Irccs San Raffaele di Milano, ha spiegato al quotidiano Repubblica che è stato creato un Registro Italianodell'Emicrania I-Graine, un'iniziativa nazionale multicentrica unica almondo promossa dall'Istituto meneghino, alla quale partecipano ben 38centri, con finalità epidemiologiche, cliniche, di sanità pubblicae di ricerca studiata per raccogliere sistematicamente i dati deipazienti affetti da emicrania afferenti nei diversi centri/ambulatoricefalee italiani.

Ma cosa bisogna fare? Quali sono i metodi per combatterlo? Grazie alla ricerca scientifica oggi è possibile tenere a bada ildolore. Attualmente, al San Raffaele, sono in corso ben 20 trial clinici con molecoleinnovative e altri 7 saranno attivati a breve. Paolo Calabresi, presidente Sisc, ha dichiarato: "Grazie alla scoperta del meccanismo da cui si genera il dolore emicranico sono ormai entrate nella pratica clinica le nuoveterapie a base di anticorpi monoclonali che stanno facendo registrare unimportante cambio di passo nel trattamento dellaprevenzione dell'emicrania poiché queste terapie riducono ilnumero di attacchi nella forma episodica e risultano efficaci anchenelle forme più gravi".

Infine, c'è una novità importante: sta per partire sperimentazione del Rimegepant, un nuovo farmacoantagonista del recettore del gene della calcitonina (CGRP), sia negliadulti, sia nei bambini.
Rimegepant, questo il nome del principio attivo contenuto nellacompressa, che si scioglie in bocca, è una novità: si tratta del primo medicinale "duein uno" approvato in Europa, nel senso che offre due opportunità:previene l'insorgenza della cefalea, quindi riduce il numero degliepisodi ricorrenti e stempera le crisi dolorose, quando ildolore si è ormai scatenato.
Una scoperta che potrebbe cambiare la quotidianità di molti.




Torna alla home notizie

Previsioni meteo a cura di

News Meteo


Modifica consenso Cookie