26 Nov. 2021 | 18:45
Meteo: WEEKEND, l'Italia piomba in INVERNO! Blitz Polare con Pioggia e Neve quasi in Pianura tra Sabato e Domenica

WEEKEND, piomba l'INVERNO

WEEKEND, piomba l'INVERNO
Sta per arrivare direttamente dal Polo Nord! Stiamo parlando di un blocco di aria gelida che è destinato ad alimentare un vortice ciclonico in formazione sul Nord Italia e che è pronto a provocare un blitz di stampo invernale caratterizzato non solo da tante piogge, ma anche (e soprattutto) da nevicate a quote molto basse, fin quasi in pianura.

Attenzione, è tutto nella norma. Siamo ormai sul finire del mese di novembre e dunque alle porte dell'inverno meteorologico, diverso da quello classico (astronomico) che un pò tutti conosciamo e che prende il via a ridosso del Natale. La divisione meteorologica delle stagioni le suddivide in periodi della durata esatta di 3 mesi, coincidendo dunque l’inizio e con la fine precisa di un mese. Essa si basa sul calendario gregoriano e aiuta i meteorologi a concepire una più precisa transizione tra le stagioni, rendendo più semplici le osservazioni del tempo, le previsioni e le comparazioni sulla base delle statistiche. Ebbene, l'inverno meteorologico inizierà il prossimo 1° dicembre, dunque è proprio imminente.

Ciò premesso, non deve sorprendere quanto ci aspetta in un weekend durante il quale, ve lo diciamo subito, sarà necessario tenere a portata di mano non solo gli ombrelli, ma anche indumenti più pesanti: sì perché nel fine settimana si potrà anche ammirare qualche bella nevicata a bassissima quota.
Sabato 27 la sveglia suonerà per molte regioni già sotto il segno del maltempo. Un vero e proprio campanello d'allarme in quanto molti settori saranno sotto un contesto assai capriccioso. Al Nord rovesci e temporali colpiranno il Friuli Venezia Giulia, l'area più orientale del Veneto, con nevicate sui comparti alpini centro-orientali fino a quote molto basse (6/800 metri), ma localmente fino ai fondovalle del Trentino alto Adige. Andranno invece meglio le cose sul resto delle regioni settentrionali, dove comunque farà piuttosto freddo.
Il tempo più capriccioso però lo troveremo sui comparti tirrenici del Centro-Sud e sulla Sardegna dove piogge a tratti anche forti e qualche temporale saranno all'ordine del giorno, mentre sul comparto adriatico si alterneranno nubi a qualche parziale schiarita in un contesto più asciutto.
Attenzione anche alla neve attesa sulla dorsale appenninica a quote mediamente prossime ai 1200/1400 metri.
Le temperature subiranno un ulteriore e generale calo con il freddo che sarà esaltato anche dai forti venti che colpiranno specialmente il lato tirrenico e quello ionico, con possibili mareggiate sui versanti esposti.
Per quanto riguarda i mari, attenzione al Tirreno, perché nel corso di sabato potrà risultare molto agitato, specialmente al largo delle coste tra Toscana e Lazio.

Arrivano notizie ben poco incoraggianti anche per la seconda parte del weekend. Domenica 28 sarà una giornata condizionata dalla circolazione ciclonica che tenderà a muovere il suo centro motore verso l'alto Adriatico. A conti fatti assisteremo ad un classico "copia e incolla" rispetto al sabato, per usare un termine informatico.
Fatta eccezione per un ulteriore miglioramento limitato alle sole regioni del Nord, sul resto del Paese il tempo continuerà a fare molti capricci. Sotto osservazione ancora una volta il lato tirrenico, dall'alta Toscana fino al Lazio, alla Campania e tutto il basso Tirreno con la pioggia potrà ancora cadere a tratti forte in particolare sulle coste calabresi e siciliane. Ci sarà poi spazio ancora per qualche nevicata e a quote sempre più basse sul comparto appenninico del Centro e sui rilievi sardi dove la "Dama Bianca" potrà scendere fino a quote collinari, mentre sui monti del Sud la si vedrà oltre i 1000/1200 metri.

Benvenuto inverno allora? Pare di sì, e la prossima settimana potrebbe non essere da meno.




Torna alla home notizie

Previsioni meteo a cura di

News Meteo


Modifica consenso Cookie