Scegli la città

Alta pressione delle Azzorre o alta pressione africana. Quali differenze?

Stiamo parlando dell'alta pressione (o anticiclone) delle Azzorre e dell'alta pressione (o anticiclone) africana.
Se entrambi contribuiscono ad una stabilizzazione dell'atmosfera e all'arrivo del bel tempo, laddove riescono a protendersi, gli effetti sulle temperature sono ben diversi.
ALTA PRESSIONE DELLE AZZORRE.
L'anticiclone delle Azzorre si espande dall'Oceano Atlantico (e ancora più precisamente dall'Arcipelago delle Azzorre) verso il continente europeo.
Tutte le zone che vengono da esso abbracciate godono tendenzialmente di condizioni di bel tempo prevalente.
In particolare, se la sua espansione avviene nel periodo estivo, si avranno tempo spesso soleggiato e temperature in linea con le medie stagionali.
Quindi caldo si, ma senza eccessi e senza l'afa che sale alle stelle, vista la sua natura oceanica e quindi più fresca.
Non solo ma in sua presenza comunque non sono esclusi occasionali temporali in genere pomeridiani e sulle zone montuose.
ALTA PRESSIONE NORDAFRICANA.
Se si ha a che fare con l'anticiclone africano, ovvero di una zona di alta pressione che si protende dal Nord Africa verso nord, le condizioni atmosferiche risulteranno comunque stabili e in prevalenza soleggiate, anche se a volte può capitare che sia per la presenza di sabbia che di velature i cieli possano risultare ben più offuscati rispetto al caso della presenza dell'anticiclone azzorriano.
La grande differenza comunque sta nel fatto che le temperature aumenteranno portandosi su valori ben superiori alle medie del periodo.
In estate il continente africano si scalda a dismisura e se l'alta pressione si innalza dalle zone sahariane verso il Mediterraneo, l'aria si scalderà notevolmente su tutte le zone abbracciate dall'alta pressione.
L'ISTITUTO METEOROLOGICO DI BERLINO.
In una situazione o nell'altra si ha sempre a che fare con zone di alta pressione, che vengono a farci visita per un periodo di tempo definito, terminato il quale migrano verso altre zone o si ritirano verso i loro luoghi di origine.
Per meglio distinguere le diverse apparizioni dell'alta pressione, azzorriano o africano che sia, esiste un ente ufficiale in Europa che 'battezza' gli anticicloni che si allungano verso il continente e aiuta a distinguerli fra loro seguendone il decorso dalla nascita all'esaurimento.
Si tratta dell'Istituto di Meteorologia di Berlino.
L'ANTICICLONE SCIPIONE.
Purtroppo, spesso vengono usati nomi alternativi, inventati da enti non ufficiali e improvvisati che tuttavia hanno un forte effetto mediatico in Italia.
In questi giorni infatti si sente parlare di Scipione.
Altro non sarebbe che un lembo dell'alta pressione africana che sta sfiorando le nostre regioni meridionali.
O meglio ancora di una corrente meridionale che si innalza dal Nord Africa verso il Mediterraneo centrale e lambisce il Sud Italia provocando un'ondata di calore, peraltro piuttosto ricorrente nel mese di giugno, tanto che l'Istituto di Berlino non ha neanche provveduto ad assegnarli un nome.

Fonte 3BMeteo

Previsioni a cura di 3BMETEO

Altre notizie







Previsioni a cura di 3BMETEO

Spiagge Italiane

località balnearemareuv
Portofinopoco mosso8
Forte dei marmipoco mosso8
Porto Cervopoco mosso9
Fregenepoco mosso9
Gallipolimosso9
Cefalu'mosso9
Stintinomosso9
Tropeapoco mosso9
Bollettino mare completo

Estremi Meteo